riflessioni testimonianze

Ti racconto il pellegrinaggio ad Assisi

Quest’anno il pellegrinaggio degli universitari ad Assisi si svolgerà il 7 novembre. Come sempre il costo è di 10 euro, e la cifra coprirà il trasporto e il pranzo.

Ma la vera domanda a questo punto è: perché andare ad Assisi? Ecco cosa ne pensa Francesco.

 

Credo che il desiderio maggiore per uno studente universitari che crede e ama ciò che studia sia di fare del suo approfondire e del suo sapere qualcosa che resti, non tanto per se stessi, ma per la collettività, per la società nella quale viviamo (e studiamo!): è contribuire con qualcosa di nuovo, originale, rinnovante, di profonde vedute e di ampio respiro.

Lo scorso anno andai ad Assisi a incontrare due “amici” di vecchia data come Chiara e Francesco. La prima figlia della Assisi “bene”, l’altro di un padre mercante con grandi aspirazioni per il proprio figlio. La loro vita, ma sopratutto le loro scelte mi affascinano e mi interrogano da tanti anni. Hanno portato nella società e nella Chiesa del tempo un vento fresco di novità, di radicalità: il primo ordine femminile e maschile che vissero con nient’altro se non la fiducia nella provvidenza e la comunità di fratelli, fondando su Dio e sul Vangelo la loro vita. Non una rottura, ma un cambiamento silenzioso e profondo, come la preghiera di una clarissa e la contemplazione per il creato di un frate.

Il Pellegrinaggio ad Assisi dello scorso anno è stato questo: confrontare i miei desideri e le mie aspirazioni per ciò che sta fuori da me con quelle che ottocento anni fa guidarono Chiara e Francesco a tracciare una strada nuova. Un solco di origini così remote ma così attuali tali da portare un papa per tanti versi coraggioso e ambizioso a scegliere il Nome di quel santo di Assisi che ancora nessuno aveva “scomodato”.

Andare in pellegrinaggio ad Assisi offre una possibilità unica di confrontarsi con i desideri di Chiara e Francesco, grandi uomini prima che grandi santi, e con i desideri dei nostri colleghi e degli altri studenti. Con loro, ne sono convinto, si troverà un comune legame profondo e autentico per dire la nostra al mondo: da donne e uomini veri, come Francesco e Chiara!

 

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress